Consiglio di lettura #3

Che dire se i vostri migliori amici non sono i libri?

Come sapete mi sono ripromessa di dirvi la mia verità sul come fare a leggere tanto e oggi mi sono chiesta che cosa mi distingueva da un non lettore. La risposta è stata pressoché immediata e, a mio modo di vedere, anche molto semplice. Io amo i libri, li considero degli accompagnatori lungo il cammino della vita. E se il non lettore li considerasse nemici? Continua a leggere

Come goccia d’acqua

Mi sento come una goccia che cade nell’acqua. Quel pluff che vive poco prima di essere inghiottita dalla massa informe e bluastra, quel freddo intenso che si sente prima di abituarcisi e riuscire ad aprire tutti i pori della pelle entrando in contatto con il bagnato. Poi la sensazione di avere un muro molle sopra di sé, che se guardi in alto non vedi altro che acqua increspata e l’occhio, non ancora abituato, fatica ad aprirsi. Troppa resistenza esterna. Troppo freddo dentro, ancora. Continua a leggere

Pausa

pausa2

Ho aspettato un po’ a tirare le somme.

Ero in Pausa.

Continua a leggere

Cambiare strada a volte…

Cambiare strada, a volte, è una benedizione. La paura di compiere il primo passo si sostituisce alla bellezza dell’incontro inaspettato. Ti affacci ad un nuovo mondo, magari dietro percorsi appena sfiorati, e si apre qualcosa di meraviglioso che illumina nuovamente un cammino.  Continua a leggere