Come goccia d’acqua

Mi sento come una goccia che cade nell’acqua. Quel pluff che vive poco prima di essere inghiottita dalla massa informe e bluastra, quel freddo intenso che si sente prima di abituarcisi e riuscire ad aprire tutti i pori della pelle entrando in contatto con il bagnato. Poi la sensazione di avere un muro molle sopra di sé, che se guardi in alto non vedi altro che acqua increspata e l’occhio, non ancora abituato, fatica ad aprirsi. Troppa resistenza esterna. Troppo freddo dentro, ancora. Continua a leggere

Parlare d’Africa ai bambini: l’Acqua di Bumba

Cari lettori,
ricordo un giorno mentre stavo passeggiando durante la pausa tra una lezione e l’altra nei vicoli di Ciriè, avevo preso la mia prima supplenza in una scuola elementare.
Essendo innamorata dell’Africa

Continua a leggere